Vacanza su due ruote in Sardegna

Una vacanza in moto è un’esperienza destinata a rimanere ben impressa nella memoria di chi la vive: tra le destinazioni che meritano di essere prese in considerazione c’è di sicuro la Sardegna, meta privilegiata di tutti gli appassionati di due ruote, che qui hanno l’opportunità di scoprire una vasta gamma di itinerari da esplorare, sia nell’entroterra che lungo la costa. Volendo si può anche imbarcare la propria moto a bordo di un traghetto: tutte le offerte per navi e traghetti per la Sardegna garantiscono prezzi convenienti, ma è utile confrontarle per trovare quella più in linea con i propri bisogni.

L’offerta Best offer moto

Molto interessante è, per esempio, l’offerta Best offer moto che viene messa a disposizione da Tirrenia: a seconda dei periodi di disponibilità può essere prenotata non solo in estate, ma anche nel resto dell’anno, per tutti i porti che prevedono partenze per la Sardegna. Insomma, da Genova o da Civitavecchia, sia che si sia diretti a Olbia, sia che si sia diretti a Porto Torres, chi viaggia con la moto al seguito può approfittare della tariffa più vantaggiosa che si trova su Internet al momento della prenotazione. Volendo, è possibile aggiungere questa promozione a Partenze Intelligenti, la tariffa ordinaria più bassa che è attiva sulle tratte tra Civitavecchia e Olbia, tra Piombino e Olbia, tra Livorno e Olbia e tra Genova e Olbia.

Nel caso in cui si decida di viaggiare con Sardinia Ferries, ci sono tariffe che partono da un minimo di 15 euro, comprese le tasse, mentre altrettanto allettante è la proposta di GNV, valida per le tratte tra Genova e Porto Torres e tra Genova e Olbia, con la moto imbarcata al prezzo di 1 euro oltre al costo del biglietto del passeggero.

Dove andare in moto in Sardegna

Ma quali sono le destinazioni più indicate per piacevoli gite in moto in Sardegna? Come detto, le opzioni tra cui scegliere sono molteplici: è difficile, per esempio, resistere al richiamo di Arbatax, piccolo borgo che soprattutto in bassa stagione regala una piacevole e serena atmosfera. Qui non mancano le spiagge – anche appartate se si è in cerca di quiete e relax – mentre per dormire si può scegliere tra campeggi, villaggi e bed and breakfast, a seconda dei gusti. I motociclisti dimostrano di gradire in modo particolare l’Ogliastra, anche per merito della sua strada costiera panoramica, oltre che per le tante spiagge stupende che si susseguono in pochi chilometri. Pula, Bosa e Alghero sono altre località che vale la pena di segnare in agenda, sia che si abbia in mente di dormire in albergo, sia che si sia intenzionati a prendere in affitto un appartamento.

Vedi anche  Traghetti Sardegna, come risparmiare

Gli itinerari da non perdere

La SS 195 lungo la costa ovest che va da Cagliari arrivando fino ad Alghero è una delle strade più affascinanti che si possano percorrere in sella alla propria due ruote. Basta dirigersi verso Pula, e poi da qui proseguire per Teulada e Sant’Antioco, per immergersi in paesaggi unici. Diversi, ma non per questo meno suggestivi, sono quelli dell’entroterra di Iglesias e Carbonia, note come città minerarie, attraversate dalla SS 126. Nel caso in cui si sbarchi a Olbia, il primo percorso che conviene intraprendere è rappresentato dalla Orientale Sarda, cioè la SS 125, che arriva fino a Cagliari. A mano a mano che si procede, ci si imbatte nei fantastici panorami di Villasimius, di Costa Rei, di Orosei a Baunei e di San Teodoro.

Il parco del Gennargentu

Insomma, la Sardegna non è solo mare, ma anche la splendida natura del parco del Gennargentu. L’entroterra propone, poi, le meraviglie del Monte Limbara a Tempio Pausania: da qui, imboccando la SS 133, si può giungere fino a Monte Pulchiana, per poi arrivare ad Aggius, un delizioso paesino incorniciato da rocce di granito e boschi. Lungo la SP 9, invece, si può scoprire il Lago del Liscia, strepitoso contesto naturale che ospita gli alberi di ulivo più vecchi di tutta Europa.