Un week end in Sardegna: dove andare, cosa vedere, cosa portare

Sono molti coloro che decidono di trascorrere le vacanze estive in Sardegna, per le quali si fermano magari anche per un lungo periodo. L’isola è però perfetta anche per un fine settimana, in qualsiasi periodo dell’anno. Per altro ormai le principali città della Sardegna sono ben collegate al continente, attraverso diverse compagnie aeree, anche low cost; da Roma o Milano il viaggio è decisamente breve, si può tranquillamente partire il venerdì pomeriggio per rientrare la domenica, o anche il lunedì per i più fortunati.

Quando andare in Sardegna

La Sardegna è un luogo ricco di storia, con una natura in molti luoghi ancora incontaminata, spiagge bellissime, città e borghi che meritano di essere visti almeno una volta nella vita. La Regione è ampia e variegata: si va dalle lunghe spiagge fino ai quasi 2.000 m del monte Gennargentu. Stiamo quindi parlando di un luogo che ha qualcosa da offrire in qualsiasi periodo dell’anno. In estate prediligeremo le lunghe spiagge; in autunno e in primavera potremo godere comunque del mare, oppure dedicarci ad un tour enogastronomico dell’isola; l’inverno è perfetto per chi vuole invece approfondire la storia della Sardegna, andando a visitare i resti dell’antichità.

Cosa portare con sé in Sardegna

Per un fine settimana in Sardegna consigliamo i trolley piccoli Carpisa, che si possono tranquillamente utilizzare come bagaglio a mano, da portare con sé in cabina. Una valigia piccola ovviamente dovrà essere riempita in modo accurato, cercando di non dimenticare nulla. Se si viaggia in piena estate non preoccupiamoci, l’abbigliamento occuperà uno spazio ridotto: la Sardegna offre un clima caldo e secco, senza bisogno di portare con sé maglioni o impermeabili. Nelle restanti stagioni dell’anno le cose possono complicarsi leggermente, ma visto che si tratta di un breve viaggio non dovremo preoccuparci di troppe sorprese dell’ultimo minuto.

In Sardegna in inverno

L’inverno sardo è leggermente più mite rispetto a quello della penisola, ma difficilmente le minime salgono al di sopra dei 15°C, soprattutto in gennaio e febbraio. Meglio quindi inserire nella valigia piccola anche una giacca pesante. Molto dipende poi dalla zona in cui si vuole andare, le località di mare infatti possono offrire qualche giornata di sole, con un clima leggermente più piacevole rispetto agli altri giorni. Il costume da bagno di sicuro non serve, tuttavia ci sarà sicuramente utile qualche abito non eccessivamente pesante.

Vedi anche  "Ciao 'mbare!": itinerario alla scoperta della Sicilia orientale

In Sardegna nelle mezze stagioni

La primavera e l’autunno offrono in Sardegna un clima molto piacevole, con periodi dal clima decisamente caldo, senza eccessi di sorta. La valigia per week end conterrà quindi sicuramente un costume da bagno, così come tutto il necessario per andare in spiaggia, anche se poi magari il clima ce lo impedirà. Ma tra le cose da vedere obbligatoriamente in Sardegna ci sono di certo alcune spiagge, note in tutto il mondo, come ad esempio il Golfo di Orosei, l’arcipelago della Maddalena, Baia Chia o le bianche spiagge di Stintino. Queste zone sono da vedere in qualsiasi periodo dell’anno; al di fuori della stagione estiva però sono decisamente più godibili, perché meno affollate.