Collegamenti marittimi per raggiungere la Sardegna in traghetto

foto traghetto - Collegamenti marittimi per raggiungere la Sardegna in traghetto

Sardegna, isola incantata e caratterizzata da molteplici meraviglie paesaggistiche, naturali e culturali. Meta ogni anno e con sempre maggiore vigore per turisti che desiderano contemplare ciò che di bello questa parte di Italia è in grado di offrire. Un’isola che raccoglie al proprio interno una serie infinita di sfumature e di sfaccettature, condite in maniera armoniosa ed equilibrata da una natura incontaminata e da abitanti dall’innata e cordiale ospitalità. Un mare limpido e cristallino, con fondali ricchi di fauna marina, contorna uniformemente spiagge vaste e dalla candida sabbia, luogo ideale per grandi e piccini, che possono usufruire dei molteplici comfort e di moderne ed accoglienti strutture ricettive.

Incantevoli e caratteristici borghi poi, dove il trascorrere del tempo avviene in modo del tutto naturale ed inconsueto, con architetture che rispecchiano fedelmente e scrupolosamente quelle che sono le tradizioni autoctone. Storia inoltre, mediante un filo continuo che percorre numerose epoche che, con modalità differenti, hanno lasciato pregevoli testimonianze in tutto il territorio sardo, da Nord a Sud, da Est ad Ovest, dai rilievi al mare.

Arte culinaria infine, varia e composta di materie prime semplici e genuine, lavorate da sapienti mani e con procedimenti trasmessi di generazione in generazione e di madre in figlia.
Ma in che modo è possibile
raggiungere la Sardegna via mare? In seguito alcuni consigli utili e riguardo.

Per chi innanzitutto preferisce una vacanza itinerante, esistono compagnie in grado di offrire tour che attraversano le località più belle della costa mediterranea, comprese quelle sarde.
In tutti gli altri casi, molteplici e numerosi sono i collegamenti marittimi che collegano vari porti della penisola con quelli sardi, i cui biglietti di navi e traghetti sono acquistabili su traghettipersardegna.it. Dal Porto di Civitavecchia è a tal proposito possibile raggiungere Olbia e Cagliari. Quest’ultima, città capoluogo della Sardegna, è costituita da una serie infinita di siti di pregio e nei quali vale la pena organizzare una visita. Dal Santuario di Nostra Signora di Bonaria, il più importante santuario mariano della Sardegna, al suggestivo orto botanico, di proprietà della locale università.

Olbia poi, dove storia e natura si intrecciano tra loro in una maglia intramontabilmente ed irreversibilmente bella. Numerose epoche hanno attraversato tale comunità, da quella fenicia a quella romana, da quella medievale a quella nuragica, vera peculiarità della Sardegna. Tutto ciò amorevolmente abbracciato da magiche spiagge, a tratti incontaminate e dotate di una bellezza sconvolgente.


Altra località da visitare è
Porto Torres, raggiungibile mediante un collegamento diretto che parte da Genova. Località gallurese anch’essa pregna di numerose bellezze. Tra queste spiccano il Parco Nazionale dell’Asinara e la Basilica di San Gavino, la chiesa in stile romanico più grande ed importante dell’isola sarda. Per chi inoltre intende raggiungere Cagliari da Palermo o Napoli, si può fruire di numerose e confortevoli corse notturne.


Molteplici
collegamenti sono altresì attivi dalla vicina Corsica, con traghetti che, dalla località di Bonifacio, raggiungono Santa Teresa di Gallura, altra perla di assoluto valore. Tratte marittime sono infine operative da numerosi scali francesi. Nizza in primis, importante e conosciuta località della Costa Azzurra, dalla quale si può giungere a Porto Aranci, una soave lingua di terra adagiata in mezzo al mare. Tolone oppure, con collegamenti verso Porto Torres.