Viaggio in India. Il fascino eterno della terra dei Maharaja

veduta del masoleo taj mahal

Uno dei viaggi più sognati, uno di quei viaggi che “almeno una volta nella vita bisogna fare”. L’India: così affascinante da sedurre viaggiatori e turisti e allo stesso tempo così capace di incutere timore. Terra di contrasti, dove antiche tradizioni e modernità si alternano, unite da una spiritualità penetrante, che diventa concreta e si lascia toccare.

Dallo sfarzo ostentato della Bollywood alla maestosità del Taj Mahal, dai riti di purificazione nelle acque del fiume Gange all’architettura dei palazzi di Japuir. In India vita e morte convivono e si rincorrono: l’odore penetrante delle spezie, i colori dei sari, la cremazione dei morti lungo le vie, gli sguardi degli intoccabili e la rigida gerarchia delle caste.

È uno di quei viaggi che si sogna da una vita ma che spesso viene rimandato, posticipato. L’India non si improvvisa; per noi occidentali rappresenta un viaggio che ha necessità di essere pensato, pianificato e calcolato nei minimi dettagli per essere vissuto con serenità ma che sicuramente merita.

Mehndi foto

Prima di scegliere l’India come meta del nostro prossimo viaggio, vi consigliamo di cercare più informazioni possibili, consultando guide, rivolgendovi a tour operator specializzati e anche leggendo le testimonianze descritte nei vari blog di viaggio che è possibile trovare sul web.

Farsi un’idea di ciò che troveremo potrà aiutarci a capire se siamo pronti ad affrontare un viaggio nell’immenso sub continente indiano. Basterà leggere una guida o qualche testimonianze per capire quali siano le immagini dell’India che colpiscono il turista fin da subito: caos, contrasti, odori, spiritualità e povertà.

Oltre un miliardo di persone abitano il territorio indiano. Miscela di culture, lingue, etnie diverse che creano vistosi contrasti ai quali l’occhio occidentale non è abituato. L’India si ama o si odia. Spiritualità, storia e natura si mescolano in questo enorme Paese dove la prima cosa che si nota è la povertà. Una povertà concreta, palpabile e penetrabile con la quale ci si scontra inevitabilmente.

Visto India: come ottenerlo

Effettuare un viaggio in India non è semplice sin dall’inizio. Ottenere tutti i documenti necessari per partire richiede un iter abbastanza lungo e non facilissimo. Di seguito cercheremo di ottenere tutte le informazioni utili prima della partenza, quali documenti necessari e informazioni visto.

india-foro-steve-mccurry

Per richiedere ed ottenere il visto per l’India occorre innanzitutto dotarsi di tanta pazienza. Iniziare a muoversi per tempo vi eviterà spiacevoli inconvenienti. È possibile richiedere il visto direttamente presentandosi all’Ambasciata Indiana di Roma oppure al Consolato indiano di Milano. Qualora siate lontani, vi consigliamo di rivolgervi ad un’agenzia o un tour operator che potrà seguirvi sugli adempimenti burocratici necessari.

Per richiedere il visto occorrerà avere con sé:

  • passaporto con validità residua di almeno sei mesi e almeno tre pagine libere
  • due fototessere
  • fotocopia passaporto
  • copia del Visa application Form compilato

Prima della partenza inoltre consigliamo di stipulare un’assicurazione sanitaria.