Località da non perdere a Cape Town: la Spiaggia dei Pinguini

africa - Località da non perdere a Cape Town: la Spiaggia dei Pinguini


pinguini a cape townCape Town
è una località sudafricana affacciata sul mare, che si caratterizza per avere numerosissime spiagge bianche interrotte da tratti di costa frastagliata. Le spiagge della costa atlantica, cioè rivolte a ovest, hanno in genere un’esposizione maggiore al vento e alle onde. Invece quelle della False Bay, rivolte a est, sono più protette e hanno l’acqua più calda (17°C rispetto a 13°C). Le temperature sono simili a quella della Riviera francese. Ciò è causato dalla corrente calda dell’Oceano Indiano che arriva fino alle coste orientali del Sudafrica.

Una delle spiagge più famose della False Bay è Boulders Beach, la cosiddetta Spiaggia dei Pinguini: si estende a circa 40 chilometri da Cape Town, a Simon’s Town, e si raggiunge in una quarantina di minuti. Prende il nome dal fatto che vi si trova una colonia stanziale di pinguini, detti Pinguini del Capo. Questi animali vivono nella spiaggia principale, che si visita soltanto percorrendo apposite passerelle di legno predisposte che si estendono lungo il perimetro del litorale. In questo modo non si rischia di disturbarli. Al tempo stesso le passerelle sono posizionate in maniera studiata e così si possono conoscere da vicino questi animali difficilmente osservabili in natura. Infatti si possono vedere tutti i momenti della loro vita quotidiana naturale , come la caccia, lo scavo delle tane nella sabbia, l’esposizione al sole e i giochi. Inoltre si può osservare, ovviamente a distanza, anche la cova e la cura dei piccoli. Naturalmente i visitatori non possono interagire con i pinguini ed è proibito dar loro da mangiare oppure toccarli. Si può soltanto scattare loro fotografie.

Al tempo stesso ci sono calette molto più piccole, che fanno sempre parte del Parco Naturale di Cape Town, ma dove si può fare il bagno. La più importante è Windmill. Si tratta di luoghi ideali anche per i bambini molto piccoli e dove non è raro vedere nuotare i pinguini nelle vicinanze. In genere Boulders Beach non è interessata da forti correnti, tuttavia è possibile che ci siano onde maggiori rispetto a quanto accade nel Mediterraneo: di conseguenza, se non ci sono persone in mare, è bene chiedere informazioni alle persone del luogo. Inoltre non vi è un servizio permanente di bagnini.

Protetta dal vento, la Spiaggia dei Pinguini accoglie circa 3000 esemplari, che discendono tutti dalla prima coppia stabilitasi nell’area nel 1982. Per visitare la zona la Spiaggia dei Pinguini si deve pagare un biglietto di importo ridotto (35 Real) al Visitor Center. Equivalgono a circa 3 euro a testa. Durante le vacanze scolastiche è preferibile visitare la località la mattina presto perché le calette attirano sempre numerosi turisti e appassionati. Di conseguenza si rischia di dover perdere parecchio tempo facendo la corsa alla biglietteria. Per lo stesso motivo si consiglia, durante l’anno, di visitare Boulders Beach dopo pranzo, in quanto è maggiormente godibile perchè meno affollata. Molto ben organizzato, il sito è situato in una località molto suggestiva: si raggiunge facilmente da Cape Town ed è servito da un parcheggio custodito molto comodo. All’esterno ci sono bancarelle di souvenir.