Cosa fare a Senigallia

senigallia mare

La città di Senigallia è una speciale oasi per qualsiasi turista: quella che un tempo è stata la prima colonia dei Romani sul Mar Adriatico oggi è una meta che mette a disposizione un ampio assortimento di opportunità, non solo per gli amanti delle spiagge ma anche per chi è in cerca di svago culturale. Merita di essere visitato con particolare attenzione, per esempio, il centro storico, che mostra ciò che la dominazione romana ha lasciato in eredità: dopo avere oltrepassato le mura, non c’è altro da fare che superare le porte che permettono di entrare in centro per arrivare in Corso II Giugno. Si tratta di una lunga via, costellata di negozi e di boutique, che conduce fino ai celebri Portici Ercolani.

Soggiornando in un hotel a Senigallia si ha la possibilità di raggiungere in men che non si dica tutte le piazze più belle di Senigallia: è il caso di Piazza Roma, per esempio, in cui si può ammirare la celebre fontana del Monc’ in piazza e che accoglie anche il Municipio; oppure di Piazza Garibaldi, su cui si affaccia il Duomo. Spostandosi in Piazza del Duca, invece, ci si imbatte nella famosa fontana dei Leoni, presso la quale sono soliti giocare i bambini: qui c’è anche la Rocca Roveresca, che deve il proprio nome ai Della Rovere, vale a dire coloro che la commissionarono. Dalla cima della rocca si può apprezzare un panorama unico; scendendo, invece, ci si può recare agli scavi romani situati vicino al teatro La Fenice o al Palazzetto Baviera.

La campagna e le spiagge

Sul sito www.goodmarche.com sono riportate tutte le location più belle e più invitanti di Senigallia: e chi pensa che la località marchigiana sia celebre solo per il mare si sbaglia di grosso, poiché altrettanto intriganti sono le sue campagne, ideali per una passeggiata in mezzo alla natura. Se poi non si riesce a resistere al richiamo dell’Adriatico, ovviamente, passeggiate altrettanto piacevoli possono essere sperimentate sul lungomare di Senigallia: da qui si può capire perché le sue spiagge siano definite di velluto. D’altro canto, il riconoscimento della Bandiera Blu non viene certo assegnato per caso. I punti in cui sostare sono molti: il faro, per esempio, oppure il porto, senza dimenticare la rotonda sul mare divenuta celebre grazie a una canzone. In estate, poi, i bar e i ristoranti si animano a ogni ora del giorno e della notte.

A proposito di locali, vale la pena di prendere un drink in uno dei bar di Via Carducci o di concedersi un aperitivo in un bar lungo i portici, con un bicchiere di vino in mano mentre si osserva il tramonto. Se si ha la fortuna di capitare da queste parti nella terza settimana di agosto, non si può fare a meno di prendere parte al Summer Jamboree: si tratta di un festival dedicato alla musica rock degli anni Cinquanta e degli anni Sessanta che negli ultimi tempi ha visto alternarsi sul palco mostri sacri di questo ambito, come Jerry Lee Lewis e Chuck Berry.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *